Ai confini del gusto

Viaggio straordinario fra i cibi più insoliti del pianeta

160 pp., 1° ed.
978-88-454-2628-5
Alcuni dei cibi più sorprendenti del mondo si sono dati appuntamento tra le pagine di questo libro. Sono cibi in fuga, piatti che la nostra carta stampata ha l’abitudine di emarginare. Polpette di moscerini, zuppe di nidi d’uccello, formiche ripiene di miele, tarantole fritte e formaggi abitati da larve saltanti. Alimenti che sono pane per i denti di avventurosi esploratori del gusto, ma anche nutrimento per la mente di chi vuole soltanto conoscere la straordinaria varietà delle preparazioni culinarie del pianeta. Com’è nata l’idea dei popoli scandinavi di marinare il merluzzo nella liscivia? Cos’ha spinto i contadini indonesiani a tostare i chicchi di caffè raccolti nello sterco degli zibetti? E perché alcune donne mangiano la propria placenta dopo il parto? Con uno stile diretto e accattivante, e grazie alle sue evocative illustrazioni, Luis Devin ci propone un viaggio attraverso le tradizioni gastronomiche più curiose di ogni continente, tra racconti in presa diretta, leggende culinarie e descrizioni sensoriali. E ci invita a dare una scossa ai nostri preconcetti, oltre che alle nostre papille gustative, magari provando a conoscere l’altro a cominciare dai cibi di cui si nutre. Alcuni dei quali, come gli insetti, sono da tempo indicati dalla fao come una possibile risorsa sostenibile per il futuro dell’alimentazione umana. Scorri l’indice come fosse un menu, scegli un capitolo come se ordinassi al ristorante un piatto che ti incuriosisce. Spilucca il libro di qua e di là. Spizzica le pagine. Sbocconcella parole a caso per rendere unico il tuo viaggio ai confini del gusto.
 

Autore

(1975) ha compiuto ricerche antropologiche in Africa centrale, vivendo con i pigmei Baka e altri cacciatori-raccoglitori del bacino del Congo. Ha conseguito un dottorato di ricerca presso l’Università di Torino e due diplomi al conservatorio. Nella foresta pluviale del Camerun è stato sottoposto dai Baka al loro rito segreto d’iniziazione maschile, così da venire accolto in uno dei loro clan, esperienza che ha ispirato il suo libro d’esordio, La foresta ti ha. Mangiando termiti vive e larve di coleottero con gli amici della foresta è nata anche l’idea di questo libro.

Il suo sito è www.luisdevin.com

Facebook: www.facebook.com/LuisDevin