L'ereditiera americana

traduzione di
1° ed.
978-88-454-2556-1

"Un romance storico gustoso ed elegante che ricorda le più belle pagine di Edith Wharton, Daphne du Maurier e Jane Austen"

KIRKUS REVIEW

 

"Aveve passato gli ultimi tre giorni a fantasticare sul momento in cui si sarebbe rivelata al duca nel pieno del suo splendore. Sarebbe stata la stessa Cora Cash se non avesse indossato gli abiti di Worth e non fosse stata circondata dal lusso?"

 

Siamo nei mitici anni Novanta del diciannovesimo secolo. Per la sera del ballo in maschera di Cora Cash niente è stato lasciato al caso. Splendida, determinata e scandalosamente ricca, Cora è quanto di più simile a una principessa si possa trovare nell'alta società newyorkese. Sua madre ha architettato per lei un debutto che promette di essere il più svafillante del decennio. Subito dopo il ballo, Cora andrà in Europa, con l'implacabile madre a farle da scorta, per procacciarsi un titolo nobiliare. L'Inghilterra pullula di aristocratici caduti in disgrazia che fanno la fila per corteggiare le ereditiere americane, senza badare all'origine a volte umile del loro patrimonio. Cora appare immediatamente meravigliosa agli occhi della società inglese. Ma l'aristocrazia è un reame pieno di regole arcane e di trappole, dove non è facile trovare chi accolga a braccia aperte una straniera facoltosa. Quando s'innamora perdutamente di un uomo che conosce appena, Cora si rende immediatamente conto di prendere ormai parte a un gioco che non capisce fino in fondo. E dovrà fare in fretta per armare il proprio candore con un pizzico di malizia, che la trasformerà dall'ereditiera ricca e viziata di un tempo in una donna dal carattere forte e risoluto.

L'appassionante romanzo d'esordio di Daisy Goodwin infonde nuova vita nella classica trama sentimentale basata sull'intreccio tra personaggi del Vecchio e del Nuovo Mondo.

 

 

 

Autore

(1961) è scrittrice, produttrice e sceneggiatrice televisiva inglese. Ha pubblicato due romanzi, tradotti in Italia da Sonzogno: L’ereditiera americana (2013) e L’amante inglese di Sissi (2014). Alla regina Vittoria ha dedicato questo romanzo, nonché l’omonima serie televisiva, in onda su laeffe. Vive a Londra con i tre cani, le due figlie e il marito.